Bob’s Burgers Ita: Episodi 2011 su Fox!



Una nuova serie animata americana sta per fare innamorare i telespettatori. Addio Griffin, addio Futurama, addio Simpson. Ecco a voi, ragazzi, Bob’s Burgers! Certo, una famiglia strampalata, parodia di quelle americane, è sempre al centro delle vicende. Tuttavia, una questione molto più importante è affrontata da una serie apparentemente senza aspettative né pretese. I fast food propongono una dieta salutare? O è molto meglio la pizza nostrana? Dilemma che Bob Belcher, il proprietario del Fast Food nonché capofamiglia dei Belcher, si pone ossessivamente ogni giorno, in una competizione senza risoluzione con i “dirimpettai”, la Jimmy’s Pesto Pizza. Ma se, per Bob, fare hamburger è la cosa più naturale del mondo nonché la scelta migliore per i consumatori, questi ultimi non sono affatto d’accordo. In effetti, la sua cucina è un vero e proprio disastro! E chi nel cartone rintraccia un vena sarcastica nei confronti dello slow food, non ha tutti i torti! L’attività dei Belcher è stata intrapresa senza esperienza alcuna. Come se non bastasse, il loro locale non è accogliente; è situato in una pessima zona; è angusto e poco pulito! E che dire del cibo: è così grasso che i clienti faticano a digerirlo! Tutte cose che fanno un baffo a Bob, che non cambierebbe mestiere per nulla al mondo!

La moglie, Linda, lo asseconda senza molto entusiasmo, inesperta com’è, anch’ella, nella gestione di un’attività! Molto più esuberante è Gene, il figlio maschio che almeno ci prova a pubblicizzare il locale, vestendosi da hamburger! Tina, invece, è la figlia adolescente dei Belcher. Asociale, non ha certo poi così tanta voglia di aiutare i suoi nell’impresa. Molto meglio avere a che fare con gli zombies… Louise, nove anni, ha forse più senso degli affari di tutti e quando si tratta di clienti ricchi non ci pensa due volte a trovare il mondo per ottenere un po di denaro! Precoce per la sua età…

Avrete capito che di carne al fuoco ce n’è molta e l’irriverenza di questo cartone potrebbe non farvi per niente pentire di averlo scelto, in prima serata, su Fox!