Il Castello Nel Cielo Trailer e Trama: Miyazaki 26 anni dopo!



In Italia le opere d’arte arrivano con un certo ritardo, ma, stavolta, forse, si è esagerato. Il visionario e romantico cartoon Il Castello Nel Cielo, firmato da un Signore ed Autore del cinema d’animazione giapponese, ossia Hayao Miyazaki, mente dietro al fantastico Il Castello Errante di Howl ed all’epico Ponyo Sulla Scogliera, è giunto nel Belpaese a ben 26 anni di distanza dalla première giapponese!

Protagonista di questo nuovo viaggio immaginario, quasi pittorico, è Sheeta, discendente reale che vive a Laputa, una fantastica isola sospesa nel cielo che già di  per sé è motivo di sogno e d’incanto. Ella cade tra le braccia di un semplice e povero minatore, Pazu, ancora una volta personaggio di bassa estrazione, simbolo di  rivalsa e di lotta conto il potere. E proprio quest’ultimo dovrà riportare la fanciulla a casa. Ma anche dei loschi figuri cercano il luogo ameno e, soprattutto, una pietra magica che sembra dimorarvi e che promette trono e ricchezza. Ma gli umili, ancora una volta, si opporranno, con magia ed ingegno, ai poteri violenti, secondo quella visione anti-bellica del genio giapponese!

Il castello nel cielo è un film che non esula dal pubblico tradizionale, quello dei bambini, ma che, al contempo e come l’autore è solito fare, tocca temi importanti quali lo scontro tra il potere della natura e l’avanzare della civiltà o la rappresentazione di un mondo nel quale gli eroi sono i più umili.

Un meraviglioso sogno, per bambini che non tralascia l’impegno, l’umanità e non cede ai ritrovati tecnologici ma si assesta su metodologie espressive tradizionali, dimostrando che esse sono in grado, ancora oggi, di commuovere e sorprendere!