Personaggi Disney Ispirazione: a volte giunge dalla realtà…



Credete che i personaggi femminili e maschili più belli e particolari del mondo Disney siano nati dalla pura creatività dei disegnatori? Oppure qualcuno ha ispirato i disegnatori che ne hanno ricalcato i tratti salienti? A dir la verità, ho scoperto che la seconda delle ipotesi non è priva di fondamento. “L’officina” Disney è una fabbrica inestimabile di originalità, tuttavia i disegnatori si sono ispirati a dei volti celebri di Hollywood, al fine di tratteggiare i personaggi che poi sono divenuti leggendari, sul piccolo e grande schermo. Resterete a bocca aperta quando vi illustrerò le muse ispiratrici di alcuni eroi Disney! Pronti? Partiamo…

Biancaneve è bruna. La sua ispiratrice è bionda. Snowhite è una fanciulla. La sua musa una bambina prodigio. Hanno in comune un volto tondo e candido e dei riccioli d’oro! Avete capito chi ha ispirato il volto della candida Principessa? Sì, proprio Shirley Temple! Passiamo ad Ariel: capelli rosso fuoco, fisico scultoreo e sorriso smagliante. La prestanza ed il volto ammaliante di Ariel provengono dalla bellissima Alyssa Milano. Ricordate che, in un episodio di Streghe, la ragazza diventò una sirena e la somiglianza era strabiliante! Azzeccatissima! Belle è elegante: capelli raccolti e castani, occhi languidi, tratti raffinati. Chi vi ricorda? Non la ricercata attrice dei tempi d’oro del cinema, Audrey Hepburn? Io trovo lo sguardo e la bocca molto vicini a quelli tratteggiati dalla matita Disney, sul volto della dolce Belle! Passiamo a Tiana, l’inconsapevole Principessa nel film La Principessa Ed Il Ranocchio: pelle scura, occhi da cerbiatta e grandissimi, labbra carnose, ma soprattutto, voce eccezionale. Per me l’accostamento è riuscitissimo. La sua musa ispiratrice è la cantante soul Alicia Keys!

Per quanto riguarda il volto hollywoodiano che si cela dietro la fatina iperattiva Trilli, ho qualche perplessità. Trilli è formosa, ha i capelli biondi e gli occhi sensuali, ma dire che somiglia alla stupefacente Marylin Monroe mi pare un po forzato. Ne avrà ricalcato i tratti sensuali e gli sguardi complici, ma i due volti li trovo, comunque, molto distanti!

Che ne dite? Vi piace scoprire come il mondo dell’animazione attinge a quello del cinema “in carne ed ossa”? Se questo articolo è stato di vostro gradimento, vi propongo nuovi accostamenti, tutti da “spulciare”! A presto!