Puzzole Alla Riscossa: Trama e Recensione del film



I migliori ambientalisti? Sicuramente gli animali della foresta. Quando si tratta di difendere i loro interessi, questi sanno davvero tirar fuori unghie e denti. Dan è un imprenditore che vuole fare del paesino di provincia ed immerso nella natura, Rocky Spring, un grande complesso residenziale, abbattendo ettari di foresta, dietro i dettami dell’arrivista Neil Lyam, pronto a calpestare tutto e tutti pur di arricchirsi. All’inizio Dan pensa che il suo capo, in fondo, sia una brava persona, ma ciò che, in realtà, non conosce è che non è la prima volta che Lyman distrugge riserve naturali per costruirvi metropoli. Ma gli animali hanno ben capito che per loro sarebbe la fine se il piano venisse approvato e, perciò, iniziano a “tormentare” l’anello più debole, Dan, nel tentativo di dissuaderlo dai suoi propositi imprenditoriali.

Le gag sono moltissime. Il capo della spedizione punitiva nei confronti dell’imprenditore è un procione davvero temerario ed agguerrito. Il resto della banda sono furetti, orsi, gufi, corvi, ma, soprattutto, puzzole! Inizia la guerra… Dan finisce nel fiume con la macchina; subisce gli attacchi “letali” delle puzzole, non dorme più a causa del picchiettio di un corvo sui vetri di casa e, ciliegina sulla torta, viene attaccato da un orso e, nel tentativo di sfuggirgli, Dan si rifugia in un bagno chimico, ritrovandosi poi sottosopra su un albero e assolutamente maleodorante. Dapprima la moglie, un maestra, lo crede pazzo e lo spedisce da uno psicologo. Il figlio adolescente, invece, istruito dalla sua fidanzatina del luogo, inizia a comprendere che la vendetta degli animali può essere molto pericolosa e che, nel luogo, altri storici personaggi sono stati dissuasi dai loro intenti, a causa dei dispetti, non proprio piacevoli, della banda del bosco!

Lyman sponsorizza una festa locale, fingendosi a favore dell’ambiente, ma alla fine si tradisce di fronte a Dan: a lui non importa nulla degli animali ed ordina di disfarsene. A quel punto Dan capisce… Raduna coloro che sono diventati i suoi nuovi amici che non perdono tempo per rovinare la festa all’arrivista coreano. La gente scappa via spaventata e anche Neil deve dire addio ai sogni di gloria. La foresta appartiene agli animali e così sarà sempre… Intanto Dan e famiglia restano nel tranquillo luogo e trasformano il bosco in una reggia per procioni. Adesso, sul bosco, vige addirittura una taglia: Dan punirà chiunque intenda deforestarlo!

Un film divertente per tutta la famiglia che insegna il valore del rispetto per gli animali e per l’ambiente. Forse gli animali non possono vendicarsi, nella realtà come nella pellicola, e, quindi, siamo noi che dobbiamo saper salvaguardare i paradisi naturali ed i loro abitanti!